Quantcast
News

Chirurgia oculistica: a Catania si opera con Apple Vision Pro

Condividi l'articolo

L’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico “Rodolico-San Marco” di Catania ha recentemente eseguito diversi interventi agli occhi utilizzando il visore per la realtà mista Apple Vision Pro. Si tratta della prima volta in assoluto che un dispositivo del genere viene impiegato in sala operatoria presso il Policlinico.

L’oculista Matteo Russo, insieme al Dott. Matteo Orione, ha effettuato un totale di dodici interventi di oftalmoplastica indossando il Vision Pro. Queste operazioni, che riguardano il trattamento di malattie degli annessi oculari come palpebre, vie lacrimali e orbita, sono solitamente eseguite a occhio nudo.

Secondo Russo, la scelta di utilizzare il Vision Pro è dovuta al fatto che “tutti gli altri visori in commercio non permettevano di raggiungere una definizione d’immagine adeguata” per questo tipo di chirurgia. Il visore è stato impiegato non solo durante l’intervento, ma anche nella fase di preparazione, consentendo ai medici di registrare l’intera procedura in 2D e 3D.

Matteo Russo e Matteo Orione
Leggi anche:

Il Vision Pro offre alcuni vantaggi significativi rispetto all’operazione a occhio nudo. Innanzitutto, permette di ridurre i riflessi fastidiosi delle intense luci chirurgiche e di utilizzare filtri di colore che migliorano la visibilità dei tessuti anche in presenza di sanguinamenti. Inoltre, consente di sovrapporre le immagini pre-operative del paziente al campo operatorio, facilitando il confronto con l’anatomia originale.

Sebbene la qualità delle telecamere frontali del visore possa essere ulteriormente migliorata, l’indossabilità e la libertà di movimento garantita dal dispositivo sono giudicate molto positive dagli oculisti. Al momento non esistono ancora procedure mediche codificate per l’utilizzo di questa tecnologia in sala operatoria, ma l’équipe della Clinica Oculistica del Policlinico prevede di adottare il Vision Pro anche per altri tipi di interventi, come la chirurgia dello strabismo e la chirurgia episclerale.

Questo caso dimostra come l’innovazione tecnologica possa trovare applicazioni sempre più avanzate anche in ambito medico, migliorando la precisione e l’efficacia degli interventi chirurgici. L’esperienza del Policlinico di Catania rappresenta un passo importante verso l’integrazione di dispositivi di realtà aumentata e mista nel panorama della sanità del futuro.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è piaciuta questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 45 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x