Condannato l’hacker che ha violato i database della CIA

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
ARCHIVIO FOTO: Schizzo dell’aula di tribunale, Joshua Schulte, al centro, è seduto al tavolo della difesa affiancato dai suoi avvocati durante le deliberazioni della giuria a New York. ©  AP / Elizabeth Williams

L’ex dipendente dell’agenzia afferma di essere stato trasformato in un capro espiatorio per una massiccia denuncia di WikiLeaks

Un ex ingegnere informatico della CIA è stato condannato per tutti e nove i capi di imputazione in un tribunale di New York, con i giurati che lo hanno dichiarato colpevole di aver divulgato dati sensibili a Wikileaks in quella che si ritiene essere la più grande violazione nella storia dell’agenzia fino ad oggiUna data di condanna è ancora in sospeso, con un altro processo non correlato contro l’uomo in vista.

Mercoledì, Joshua Schulte ha ascoltato il giudice distrettuale Jesse M. Furman leggere un verdetto di colpevolezza in un tribunale federale di New York, con accuse tra cui furto e trasmissione di informazioni riservate, nonché ostruzione alla giustizia.  

Secondo i media statunitensi, la giuria aveva deliberato da venerdì scorso prima di prendere la sua decisione.

Il caso ruota attorno al cosiddetto Vault 7 rilasciato da WikiLeaks nel 2017. Ha rivelato, tra le altre cose, i metodi utilizzati dalla CIA per hackerare smartphone Apple e Android, nonché smart TV nelle operazioni di spionaggio all’estero. La rivelazione è diventata la più grande fuga di notizie nella storia dell’agenzia di intelligence statunitense.

Leggi anche:

Il 33enne è in custodia dall’agosto 2017, quando è stato arrestato con l’accusa di pedopornografia, con accuse di violazione dei dati mosse contro di lui mesi dopo.

Nel 2021, l’ex dipendente della CIA si lamentò in atti giudiziari di essere stato sottoposto a punizioni crudeli e insolite, in attesa dei due processi in isolamento, sostenendo che lui e gli altri suoi detenuti venivano trattati come animali in gabbia”

Schulte aveva lavorato presso il Center for Cyber ​​Intelligence della CIA, creando strumenti informatici in grado di acquisire segretamente dati dai computer. Secondo i pubblici ministeri, l’uomo non andava d’accordo con alcuni suoi colleghi e dirigenti. Per aggiungere la beffa al danno, i suoi superiori a un certo punto avrebbero deciso di assumere un appaltatore per sviluppare uno strumento informatico simile a quello che Schulte stava costruendo. Tutto ciò, hanno affermato gli investigatori, aveva portato a un profondo senso di risentimento nell’uomo, che alla fine lo ha portato a rubare strumenti informatici e codici sorgente e trasferirli su WikiLeaks. Schulte avrebbe quindi cercato di cancellare qualsiasi traccia del suo accesso ai computer prima di lasciare la CIA nel 2016.

Il procuratore degli Stati Uniti Damian Williams ha affermato in una dichiarazione che Schulte ha reso noti al pubblico alcuni dei nostri strumenti di intelligence più critici – e quindi i nostri avversari”. Il funzionario ha aggiunto che l’uomo è stato condannato per uno degli atti di spionaggio più sfacciati e dannosi della storia americana.” 

Leggi anche:

Nella sua dichiarazione conclusiva, Schulte, che aveva scelto di difendersi, ha detto ai giurati che la CIA e l’FBI avevano semplicemente fatto di lui un capro espiatorio per l’imbarazzante fuga di notizie mentre centinaia di persone avevano accesso ai dati e avrebbero potuto rubarli”.   

L’ex dipendente della CIA ha insistito sul fatto che il caso del governo era pieno di ragionevoli dubbi “, senza che sia stato stabilito un motivo chiaro.

Il presidente della Corte ha elogiato Schulte per la sua difesa, dicendo che potrebbe avere un futuro come avvocato difensore”.

La sentenza è stata posticipata a una data successiva poiché Schulte sta affrontando un altro processo con l’accusa di possesso e trasporto di materiale pedopornografico, di cui si è dichiarato non colpevole.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa vicenda? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Adblock Detected

Usi Adblock? E io come faccio a campare? 😥 Per favore, disabilitalo per questo sito! 🙏

Refresh Page
0
Would love your thoughts, please comment.x