I profili i e le pagine di Facebook potranno disabilitare i commenti dei post

Condividi l'articolo

Una sentenza in Australia ha decretato che Facebook potra disattivare a priori i commenti dei post. La nuova funzione in arrivo tra un paio di settimane permetterà a utenti e pagine di avere un maggiore controllo e inibire gli utenti “fastidiosi”.

Il social network Facebook ha annunciato il 31 marzo, che è in arrivo una nuova funzionalità che permette di scegliere chi può commentare i post. Questa novità riguarda non solo gli account utenti ma anche le pagine. Lo scopo sarebbe quello di consentire alle pagine, soprattutto quelle dei personaggi famosi e dei media, di avere un maggiore controllo ed evitare così l’accendersi di accesse discussioni, offese, minacce e quant’altro. 

Le pagine o i profili privati possono ora decidere se abilitare i commenti a tutti, a coloro che visualizzano il post, oppure solo a coloro che sono stati taggati.

Leggi anche:

Questa funzionalità sicuramente gioverà ai proprietari delle pagine ma c’è chi vede in tutto ciò l’ennesimo tentativo di zittire i personaggi scomodi. Già perché mentre i miei colleghi lecchini osannano le nuove funzioni dei social network come se fossero oro colato, io ci vedo un velo neanche tanto nascosto di censura… e di questi tempi ormai, siamo quasi abituati. 

Guarda caso, la stessa funzionalità è stata aggiunta di recente anche da Twitter per le risposte ai tweet.

Perché questa decisione?

 Il Guardian racconta che l’introduzione della disattivazione dei commenti su Facebook è legata a una sentenza del 2019 in Australia che ha stabilito che i media sono responsabili dei commenti diffamatori pubblicati dagli utenti sulle loro pagine Facebook. Le stesse aziende si sono quindi rivolte al social network per chiedere più possibilità di controllo.

Le altre novità per il controllo del News Feed

Il social network ha annunciato anche la “Feed Filter Bar“, che rende “più semplice passare da un News Feed classificato dall’algoritmo a un feed ordinato cronologicamente con i post più recenti per primi”. In altre parole, se non vuoi che sia l’algoritmo a scegliere cosa vedi in bacheca ma vuoi semplicemente visualizzare gli ultimi post pubblicati, questo filtro ora te lo permetterà.

La funzionalità è già stata attivata sull’app Android mentre arriverà nelle prossime settimane su iOS.

In arrivo anche la funzione “Perché sto vedendo questo?” in cui un popup ti spiegherà i motivi per cui Facebook ti sta mostrando un determinato contenuto.

Leggi anche:
Il mio parere

Al di là dei buoni propositi e delle motivazioni apparentemente leggittime, io non sono favorevole a questo ennesimo bavaglio che vogliono imporre a chi osa esprimere il proprio pensiero.

E’ lecito bloccare gli utenti più indisciplinati e quelli più fastidiosi definiti troll ma, siamo sicuri che queste misure vengano adottate in modo giusto? Siamo sicuri che non sia un altro mezzo per zittire coloro che non rispettano le regole imposte dal regime? 

Considerando la natura dittatoriale di questi social network, io qualche domandina me la farei… 

In precedenza era possibile inibire dai commenti un utente fastidioso solo dopo aver scritto qualcosa, ma adesso sarà possibile bloccare qualcuno preventivamente. Siamo ormai giunti nell’era del precrimine. Minority Report è divenuto realtà! 😅

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa funzionalità in arrivo su Facebook? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x