News

Il browser Chrome imparerà a nascondere i dati degli utenti dai siti web

Condividi l'articolo

Non è un segreto che conoscere l’indirizzo IP di un utente permetta a un sito web di creare un “dossier” dell’utente per la pubblicità e altri scopi. Per proteggere il pubblico di Chrome da tale sorveglianza, Google ha avviato la sperimentazione di una nuova funzione di protezione IP per il browser proprietario, simile a una soluzione analoga per iCloud di Apple.

La funzione sarà inizialmente facoltativa, quindi gli utenti potranno decidere autonomamente se nascondere o meno il proprio indirizzo IP. L’azienda ha suddiviso l’implementazione in diverse fasi. Nella prima fase, denominata Fase 0, Google invierà richieste via proxy solo per i propri domini. Solo gli indirizzi IP statunitensi potranno accedervi durante questo “beta testing”.

Leggi anche:

Nelle fasi successive è previsto un approccio in due fasi per migliorare la privacy. La prima transizione avverrà tramite il server proxy di Google e la seconda tramite un CDN esterno.

L’azienda ammette di nutrire alcune preoccupazioni riguardo a questa nuova funzione. In particolare, potrebbe ostacolare il lavoro di vari servizi anti-phishing. Inoltre, se almeno uno dei server proxy di Google viene compromesso, gli aggressori saranno in grado di controllare il traffico che vi transita. Per questo motivo, Google prevede di introdurre un meccanismo di autenticazione sul server proxy.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è piaciuto questo articolo dedicato al Black Friday? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 39 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d