News

Il microfono per la realtà virtuale è antiestetico ma elimina il rumore

Condividi l'articolo

Mutalk permette di amplificare la voce degli utenti all’interno del metaverso e impedisce agli altri di sentire ciò che viene detto durante l’utilizzo

Con il lancio sul mercato di un maggior numero di dispositivi per la realtà virtuale, la realtà aumentata e la realtà mista, sviluppati da aziende come Meta e presto anche Apple, la creazione di apparecchiature complementari per queste esperienze digitali è il passo successivo nell’implementazione di questa tecnologia.

Ora che le persone possono entrare nel mondo virtuale, è anche necessario che possano comunicare in modo efficiente all’interno di questo nuovo ecosistema ed è per questo che l’azienda Shiftall ha creato un microfono speciale che funge da complemento all’esperienza di realtà virtuale che può offrire agli spettatori di altre aziende.

Il Mutalk, questo il nome dato al nuovo dispositivo, è stato presentato dall’azienda durante la fiera tecnologica CES 2023 tenutasi a La Vegas, negli Stati Uniti, e presenta un’estetica simile a quella dei dispositivi per la realtà virtuale, con la differenza che questi devono essere posizionati direttamente sopra la bocca e non a breve distanza da essa, il che gli conferisce un certo aspetto a quello di una museruola con cinghie aggiuntive che circondano la testa dell’utente per fissare il dispositivo in posizione.

Come funziona il Mutalk

Secondo il produttore, questo nuovo microfono, appositamente progettato per vivere la realtà virtuale, è dotato di un doppio sistema di ripresa del suono. Il primo è dedicato esclusivamente all’amplificazione della voce degli utenti per migliorare la comunicazione all’interno di piattaforme di realtà aumentata o virtuale, mentre il secondo permette di captare il suono dall’esterno e poi di cancellarlo per evitare fughe di notizie.

Leggi anche:

L’idea alla base del funzionamento di queste funzioni è che il rumore ambientale che può verificarsi nel mondo reale non crea un ambiente realistico all’interno del mondo virtuale o metaverso. Più la voce viene ascoltata in modo isolato, migliore è l’esperienza degli utenti e delle loro interazioni.

Inoltre, il sistema di microfoni crea uno spazio isolato per la bocca ed evita che la voce delle persone trapeli: tutto ciò che viene detto nel gioco può essere ascoltato solo dalle persone con cui si interagisce nel mondo virtuale, quindi se ci sono persone in giro, non saranno disturbate.

“Mutalk è un microfono Bluetooth insonorizzato che rende difficile per gli altri sentire la vostra voce e allo stesso tempo rende difficile per il rumore ambientale di entrare nel dispositivo”, dice l’azienda sul suo sito web, che afferma anche che se gli utenti gridano direttamente nel microfono, il suono non sarà sentito all’esterno.

Inoltre, il Mutalk incorpora una funzione di silenziamento automatico quando gli utenti rimuovono il dispositivo dalla bocca quando non è necessario, come nel caso di riunioni di lavoro o conversazioni private. Allo stesso modo, le persone dovranno solo riposizionare il microfono sulla bocca per essere nuovamente ascoltate dal resto dei colleghi, poiché le cinghie che fissano il dispositivo al viso dell’utente non sono integrate nel dispositivo, ma possono essere rimosse a discrezione dell’utente.

Leggi anche:

Il dispositivo ha tre parti staccabili che possono essere facilmente separate per facilitare la pulizia del microfono, che sarà esposto alla saliva e a diretto contatto con la bocca. L’assorbente interno può essere facilmente lavato con acqua per mantenere il dispositivo pulito.

Sebbene il Mutalk non sia ancora stato lanciato ufficialmente, è noto che la batteria avrà un’autonomia di oltre 10 ore di funzionamento autonomo, oltre a essere compatibile con sistemi operativi come Windows, MacOS, iOS e Android. Il prezzo potrebbe aggirarsi intorno ai 140 dollari che, al cambio attuale, equivalgono a circa 130 euro.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questo microfono per la realtà virtuale? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@libero.it.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 13 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments