Quantcast
News

IMDb combatte contro il persistente problema della “pirateria” di film

Condividi l'articolo

La popolare banca dati cinematografica IMDb si trova a dover affrontare un problema persistente di spam e tentativi di “pirateria” da parte di malintenzionati. I titolari del copyright stanno ripetutamente segnalando URL di IMDb per presunta violazione dello stesso. In passato, queste segnalazioni DMCA erano per lo più inviate per errore, segnalando legittimi elenchi di IMDb. Più di recente, tuttavia, i takedown sono innescati da un persistente problema di spam “piracy” che inganna sia i titolari dei diritti che gli opportunisti “pirati”.

Fondata nel 1990, IMDb, ovvero la Internet Movie Database, è uno dei più antichi archivi online. Il servizio è precedente al World Wide Web ed è stato lanciato inizialmente come gruppo Usenet “rec.arts.movies“. Tre anni dopo, si è spostato sul web nella forma di IMDb.com, ormai ampiamente conosciuto.

Da allora, il sito ha servito diverse generazioni di appassionati di cinema. Oggi, è di proprietà di Amazon e nonostante le molte alternative attualmente esistenti, milioni di persone continuano a utilizzarlo regolarmente.

In quanto risorsa informativa, IMDb è ampiamente utilizzato da fan di film e TV di ogni tipo. Il sito spesso si posiziona tra i primi risultati di ricerca per i titoli dei film, assicurando così un flusso costante di utenti. Tuttavia, questo buon posizionamento sui motori di ricerca attira anche figure discutibili.

Leggi anche:

Abbiamo recentemente notato che i titolari dei diritti hanno preso di mira diversi link di IMDb con segnalazioni di takedown e inizialmente abbiamo ipotizzato che fossero inviate per errore. Dopotutto, abbiamo visto aziende cinematografiche prendere di mira le loro stesse opere su IMDb in passato.

In questo caso, tuttavia, le segnalazioni di takedown hanno più senso. Sembra che truffatori e spammer stiano abusando di IMDb per promuovere ciò che sembra essere contenuti piratati. L’esempio riportato mostra un elenco IMDb creato dagli utenti che pubblicizza una copia piratata di Dune 2.

Gli utenti ingenui che cadono in queste truffe si aspettano di avere accesso a film piratati, ma in realtà vengono reindirizzati a siti loschi che spesso promettono “contenuti gratuiti” in cambio dei dettagli della carta di credito del visitatore.

IMDb è consapevole di questo tipo di abuso e ha rimosso molti elenchi in passato, continuando a farlo, ma nuovi tentativi continuano a infestare la piattaforma.

Sebbene non esista una soluzione a prova di bomba per prevenire la pubblicazione di questi tentativi di truffa, ci sono alcune opzioni da esplorare. Ad esempio, l’implementazione di filtri per parole chiave che segnalino i post sospetti per un controllo più approfondito, come “FullMovie“, “123movies” o “CLICK HERE TO WATCH NOW“.

Questo problema persistente mostra come i malintenzionati cerchino di sfruttare piattaforme legittime come IMDb per ingannare gli utenti e promuovere contenuti piratati. Tuttavia, affrontare questa sfida richiederà uno sforzo continuo da parte di IMDb e di altri siti web simili.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 48 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x