Lo sapevi che Amazon sta finanziando l’aborto?

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
1
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
1

L’azienda leader dell’e-commerce pagherà i viaggi per le sue dipendenti statunitensi che andranno all’estero per abortire.

Per i suoi dipendenti che vivono in stati “rossi” dove l’aborto potrebbe presto diventare illegale, il colosso predatorio della vendita al dettaglio Amazon ora pagherà il conto per le dipendenti donne che si recheranno in uno stato “blu” per abortire.

I costi dell’aborto fino a $ 4.000, compreso il viaggio, saranno coperti dal nuovo programma di omicidio di bambini di Amazon, che è una risposta alla notizia trapelata sul piano della Corte Suprema di ribaltare Roe v. Wade.

Amazon è una delle numerose multinazionali che stanno pianificando di “bypassare” il divieto di aborto. Queste altre società includono Yelp, Citigroup e Apple, che si sono tutte “svegliate” e, si spera, presto di conseguenza falliranno.

Il nuovo programma su Amazon è retroattivo dal 1 gennaio 2022, il che significa che qualsiasi dipendente donna che ha subito un aborto nel 2022 può ora essere rimborsata dall’azienda per la procedura raccapricciante, purché non ci fossero cliniche per aborti operanti entro 100 miglia da la casa del dipendente.

Entro la fine di giugno, nel caso ve lo foste perso, SCOTUS deciderà sul caso decisivo, Dobbs v. Jackson Women’s Health Organization. Quando ciò si verifica, Roe v. Wade sarà effettivamente nullo.

Nel frattempo, il programma degli assi di Amazon offre permessi retribuiti ai dipendenti che contraggono il covid

Una volta che ciò accadrà, supponendo che accada, circa la metà del paese probabilmente emanerà una nuova legislazione che estenderà le tutele legali per i bambini non ancora nati. Alcuni di loro potrebbero addirittura vietare del tutto l’aborto.

Questo è preoccupante per le donne di sinistra che, per qualsiasi motivo, non sono in grado di impegnarsi in modo responsabile in comportamenti sessuali che non si traducono in una gravidanza indesiderata.

L’irresponsabilità volontaria di questo particolare gruppo demografico sta generando una risposta visceralmente demoniaca poiché le donne di estrema sinistra si rivolgono ai social media con rabbia per la prospettiva di perdere il loro “diritto” di uccidere i bambini non ancora nati.

Fino a questo punto, Amazon aveva offerto ai dipendenti “diagnosticati” l’influenza Fauci un congedo retribuito. Quel programma ora è terminato ed è stato sostituito con un rimborso in contanti per gli aborti dei dipendenti.

Leggi anche:

Il fondatore di Amazon Jeff Bezos, noto anche come l’incarnazione nella vita reale del  Dr. Evil”, è stato a lungo un sostenitore e promotore dell’aborto.

Bezos contribuisce finanziariamente a gruppi come il Population Council, che prende di mira le aree povere e arretrate con campagne a favore dell’aborto. Bezos finanzia anche la Barack Obama Foundation pro-aborto, che cura i “leader emergenti” di estrema sinistra che promuovono in modo aggressivo l’aborto.

Planned Parenthood è un altro destinatario dei finanziamenti Amazon. Il programma “AmazonSmile” include Planned Parenthood come uno degli “enti di beneficenza” a cui i clienti Amazon possono contribuire con lo 0,5% di ogni acquisto effettuato tramite la piattaforma.

Beh, sembra che sia ora di boicottare Amazon, Apple e tutte le altre grandi aziende che promuovono il peccato”, ha scritto qualcuno su LifeSiteNews.

“Amazon pagherà anche per la consulenza quando la donna si pentirà dell’aborto?” chiese un altro.

“Successivamente, Amazon pagherà i dipendenti per viaggiare per interventi chirurgici di mutilazioni per il cambio di sesso”, ha scritto qualcun altro. “Qualsiasi cosa per perversione.”

È davvero imbarazzante come le donne in Occidente siano letteralmente ossessionate e alla disperata ricerca di aborti.

“C’è qualche sensazione speciale che provano nell’uccidere il proprio figlio?” mi viene naturale chiedermi. “Hanno in programma di rimanere incinta solo per poter uccidere il bambino come una sorta di momento di orgoglio e per magari guadagnarci anche?”

“Se non vogliono un bambino, perché rimanere incinta in primo luogo? Perché dovrebbero lottare così duramente per avere il diritto di uccidere il proprio figlio a meno che non sia esattamente quello che intendono fare? Che senso ha rimanere incinta solo per uccidere il proprio bambino? Non hanno MAI sentito parlare di ‘controllo delle nascite?’”

Bene, ora che hai letto questo articolo, sappi che OGNI VOLTA CHE ACQUISTI SU AMAZON STAI FINANZIANDO L’ABORTO. E NE SEI COMPLICE!

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Continuerai a fare acquisti su Amazon ora che sai che i tuoi soldi contribuiranno a pagare i viaggi per le donne che vanno ad abortire? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
1
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
1

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Adblock Detected

Usi Adblock? E io come faccio a campare? 😥 Per favore, disabilitalo per questo sito! 🙏

Refresh Page
0
Would love your thoughts, please comment.x