Microsoft Mesh, la nuova potente piattaforma di realtà mista: ecco cosa promette

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Microsoft Mesh è la nuova piattaforma di realtà mista dell’azienda, che promette un’esperienza potente, inclusa la capacità di oloporto per gli individui.

Immagina una riunione in ufficio in cui tutti sono presenti in uno spazio e interagiscono, ma in realtà ogni persona è una versione olografica di se stessa o rappresentata come un avatar virtuale. Potrebbe sembrare fantascienza, ma la piattaforma Mesh di Microsoft mira a dare vita a questo tipo di realtà mista.

Mesh è la nuova piattaforma di realtà mista dell’azienda, che promette un’esperienza potente, inclusa la capacità di oloporto per gli individui. L’oloporto significherebbe che una versione olografica del proprio sé si porta in un altro spazio per un incontro o un’interazione collaborativa.

Secondo l’azienda, Mesh può trasmettere un’immagine realistica della persona in una scena virtuale con l’aiuto della tecnologia di acquisizione 3D. Microsoft Mesh è stato presentato alla conferenza Ignite dell’azienda. In effetti, l’intero keynote è stato progettato per la realtà mista con “persone che partecipano alla conferenza dai salotti e dagli uffici domestici di tutto il mondo” come avatar.

Mesh è basato sulla piattaforma cloud Azure di Microsoft e può consentire agli sviluppatori di creare app che supporteranno la realtà mista per più utenti. Mesh consentirebbe la collaborazione a livello di realtà mista e Microsoft vuole portare il supporto multi-dispositivo allo stesso.

“Questo è stato il sogno della realtà mista, l’idea fin dall’inizio. Puoi effettivamente sentirti come se fossi nello stesso posto con qualcuno che condivide contenuti o puoi teletrasportarti da diversi dispositivi di realtà mista ed essere presente con le persone anche quando non sei fisicamente insieme”, ha detto il tecnico Microsoft Alex Kipman, secondo un post del blog ufficiale. In effetti, Kipman era presente sul palco di Ignite come una versione olografica di se stesso, trasportato sul palco da un altro luogo.

Microsoft Mesh consentirà anche agli avatar digitali di essere presenti. (Fonte immagine: Microsoft)

Altri che si sono uniti a Kipman per discutere dell’esperienza Mesh includevano il famoso regista James Cameron e John Hanke, CEO e fondatore della principale società di realtà aumentata Niantic, Inc.

Cos’è Microsoft Mesh?

Mesh non è un’app o un dispositivo; piuttosto è una piattaforma di Microsoft e supporterà più dispositivi e non solo HoloLens. Microsoft afferma che Mesh supporterà display completamente immersivi montati sulla testa (HMD) come HoloLens, HP Reverb G2 o Oculus Quest 2 per persino telefoni e tablet su iOS o Android su PC e Mac per un punto di vista bidimensionale. Gli utenti sarebbero in grado di connettersi a Mesh da qualsiasi luogo.

Secondo Microsoft, Mesh “consentirà anche ai team distribuiti geograficamente di avere riunioni più collaborative, condurre sessioni di progettazione virtuale, assistere gli altri, imparare insieme e ospitare incontri sociali virtuali”, grazie alla potente esperienza di realtà mista. Gli avatar delle persone saranno presenti nell’esperienza virtuale o nel loro sé olografico, a seconda di ciò per cui l’utente sceglie.

Nel tempo, saranno in grado di utilizzare l’oloporto per proiettarsi come il loro sé più realistico e fotorealistico, ha affermato la società.

Microsoft afferma che la tecnologia è il risultato di anni di “ricerca e sviluppo in aree che vanno dal rilevamento delle mani e degli occhi e dallo sviluppo di HoloLens alla creazione di ologrammi persistenti e modelli di intelligenza artificiale in grado di creare avatar espressivi”. Mesh avrà anche le funzionalità di sicurezza e privacy di livello aziendale di Azure.

Quali sono i possibili casi d’uso di Mesh?

Dato che le distanze sociali e il lavoro da casa sono destinati a restare, Mesh potrebbe portare la collaborazione a distanza a un livello superiore. Per ingegneri, designer, che hanno bisogno di lavorare insieme, in particolare modelli fisici 3D per auto o mobili di fascia alta, Mesh potrebbe fornire il mezzo perfetto per collaborare. Potrebbero trovarsi tutti in luoghi diversi o persino in fusi orari, e tuttavia collaborare su modelli olografici di prodotti futuri senza preoccuparsi della posizione.

Secondo Microsoft, Mesh potrebbe consentire ad architetti e ingegneri di “camminare fisicamente attraverso un modello olografico del pavimento di una fabbrica in costruzione, vedendo come tutte le parti dell’attrezzatura si incastrano in tre dimensioni, evitando potenzialmente costosi errori”.

Fonte

Segui guruhitech su:
Ti potrebbe interessare:

Esprimi il tuo parere!

Che te ne pare di questa nuova piattaforma Mesh ideata da Microsoft? Fammi sapere che ne pensi lasciando un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per altre domande, informazioni o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona di uno di questi Adblock del tuo browser…

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è adb-2.jpeg

…e disabilitalo come da esempio:

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 🙂

0
Would love your thoughts, please comment.x