OPPO domina in Cina. E’ il primo venditore assoluto di smartphone

Condividi l'articolo

Procede inarrestabile la scalata ai vertici del team OPPO che piano piano sta sbaragliando la concorrenza di tutti i suoi rivali.

Con Huawei momentaneamente ai box, OPPO sta registrando numeri da capogiro; le vendite sono aumentate in modo così considerevole da aver portato l’azienda cinese ad essere la prima per quanto riguarda la vendita degli smartphone in Cina. 

OPPO ha scalato i ranghi fino a diventare per la prima volta il marchio di smartphone numero uno in Cina nel gennaio 2021, secondo il Market Pulse Service di Counterpoint Research. La quota di mercato di OPPO ha raggiunto il 21% a gennaio, seguita da Vivo al 20% e Huawei, Apple e Xiaomi al 16% ciascuno. Le vendite di OPPO sono aumentate del 33% su base mensile (MoM) e del 26% su base annua (YoY) durante il mese.

Fonte: Market Pulse (febbraio 2021)

Commentando l’impresa di OPPO, Varun Mishra, Senior Analyst presso Counterpoint Research ha osservato:

“OPPO è stata in grado di riposizionare con successo le sue linee di prodotti nel 2020. Il rebranding della serie Reno e il lancio di un dispositivo più capace a un prezzo inferiore rispetto al suo predecessore hanno aiutato OPPO cattura il segmento premium a prezzi accessibili. Il forte slancio della serie A nel segmento medio ha rafforzato il portafoglio di prodotti per OPPO ed è stato in grado di soddisfare la domanda 5G in Cina in un’ampia fascia di prezzo. Ciò è stato ulteriormente aiutato dal declino di Huawei”.

Declino di Huawei e spinning off HONOR come marchio separato

Huawei insieme a HONOR ha costantemente perso la sua quota nel mercato cinese a causa della carenza di componenti a seguito delle sanzioni statunitensi e di un minor numero di nuovi lanci. Il suo inventario per i componenti chiave si è esaurito e non sarà in grado di fornire componenti per smartphone 5G. Oltre il 65% dei dispositivi venduti in Cina nel quarto trimestre del 2020 era compatibile con il 5G. L’assenza di modelli 5G riduce la dimensione del mercato indirizzabile per Huawei in Cina, mentre l’assenza di servizi Google fa lo stesso per i dispositivi 4G.

Per sfruttare al massimo il suo esaurimento delle scorte di componenti, Huawei ha spostato la sua attenzione maggiormente verso il segmento premium, vendendo solo prodotti con margini più elevati. Ciò ha ulteriormente lasciato un vuoto nel segmento medio del mercato.

A causa di forniture insufficienti, i distributori in Cina stanno anche ridimensionando le loro operazioni Huawei e passando ad altri marchi. La crescita di OPPO è stata in parte guidata anche dal declino di Huawei, una tendenza di cui ha beneficiato anche Xiaomi e vivo. Xiaomi sta beneficiando maggiormente del calo della quota online di Huawei, mentre OPPO e vivo hanno conquistato il segmento offline. Al suo apice, Huawei aveva più di 10.000 negozi al dettaglio e di esperienza in tutta la Cina. Questo numero è in diminuzione dal quarto trimestre del 2020.

Huawei ha anche scorporato HONOR come marchio separato. Con HONOR ora considerato come un marchio separato, riduce ulteriormente la quota di mercato di Huawei in Cina.

La tendenza al ribasso di Huawei continuerà nel 2021, con altri OEM che guadagneranno quote dal divario creato dal suo declino.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che te ne pare di questa scalata di OPPO? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x