In Germania scoppia il boom delle stufe elettriche [VIDEO]

Condividi l'articolo

La crisi del gas tuttavia ci era già stata anticipata

Funzionari tedeschi hanno lanciato un terribile avvertimento su una possibile carenza di gas naturale durante l’inverno, quando la domanda di riscaldamento è al massimo. Ciò ha spinto le vendite di stufe elettriche mentre i cittadini tedeschi preparano le loro famiglie per il freddo in arrivo.

Per mesi la Germania  è stata alle prese con l’aumento dei costi energetici, che ha attribuito alla Russia di limitare l’afflusso di forniture di gas in Europa. Mosca, a sua volta, ha accusato i prezzi dell’energia delle sanzioni occidentali.

Secondo la società di ricerche di mercato tedesca Growth From Knowledge (GFK), dall’inizio del 2022 nel paese sono stati venduti oltre 958.000 riscaldatori. Il volume delle vendite di riscaldatori elettrici da gennaio ad agosto è aumentato del 76% rispetto allo stesso periodo dell’anno. prima.

GFK ha osservato che il volume complessivo delle vendite di riscaldatori elettrici per le cinque maggiori economie europee – Germania, Regno Unito, Francia, Spagna e Italia, rispettivamente – è effettivamente diminuito del 5,1%, suggerendo fortemente che le abitudini di consumo dei tedeschi sono in controtendenza. .

“La crescita del valore da gennaio ad agosto 2022 è stata trainata solo dalla massiccia crescita in Germania. Tutti gli altri mercati mostrano un risultato negativo in valore e volume da gennaio ad agosto 2022 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”, ha affermato GFK in una nota.

Troppi riscaldatori elettrici potrebbero sovraccaricare la rete elettrica tedesca

L’Associazione Federale Tedesca per la Gestione dell’Energia e dell’Acqua (BDEW) ha avvertito che una potenziale conseguenza del fatto che troppe famiglie si affidano ai riscaldatori elettrici è che aumenta la possibilità di blackout a causa del carico eccessivo sulla rete elettrica.

“I riscaldatori possono sovraccaricare le reti elettriche, ad esempio, quando molte famiglie in un distretto accendono i loro riscaldatori contemporaneamente in una fredda sera d’inverno”, ha avvertito BDEW.

L’associazione ha osservato che le famiglie avranno ancora accesso al riscaldamento in caso di mancanza di gas. Le famiglie, come ospedali, stazioni di polizia e strutture dei vigili del fuoco, hanno la priorità durante la carenza di gas secondo la legge.

“Siamo in una situazione molto tesa, ma l’allarmismo non ci aiuterà qui. Le famiglie private sono tra i clienti protetti”, ha affermato BDEW.

Leggi anche:

Un portavoce della Stadtwerke Bonn, una società pubblica di servizi energetici e di trasporto, ha sottolineato in una dichiarazione che le abitazioni private e le infrastrutture critiche “sarebbero le ultime a essere colpite” dalle restrizioni attuate durante la carenza di gas.

Il portavoce ha aggiunto che le persone dovrebbero acquistare coperte elettriche invece di acquistare stufe elettriche ad alta intensità energetica. Le coperte elettriche richiedono solo una frazione della potenza pur fornendo calore.

Il governo cerca di convincere le famiglie, le imprese a ridurre il consumo di energia

In un’intervista radiofonica, il vicecancelliere tedesco e ministro dell’Economia Robert Habeck ha osservato che il paese si trova in una “situazione estremamente tesa” in questo momento a causa della crisi energetica.

“Se non risparmiamo, se le famiglie non riducono i consumi, rischiamo comunque di non avere abbastanza gas in inverno”, ha affermato.

La  Federal Network Agency, l’agenzia governativa responsabile del razionamento del gas in caso di carenza, ha affermato in precedenza in una dichiarazione che i consumi delle famiglie restano troppo elevati per essere sostenibili.

Il presidente dell’agenzia, Klaus Mueller, ha chiesto “sforzi di austerità sostenuti”, avvertendo sia le famiglie che le imprese che il consumo di gas nelle ultime settimane è stato “ben al di sopra” dei livelli di consumo degli anni precedenti, definendo le cifre “che fanno riflettere”.

“Senza tagli significativi nel settore privato, sarà difficile evitare una carenza di gas in inverno”, ha affermato. Ha aggiunto che sarebbe ancora necessario ridurre i consumi anche se l’inverno non fosse arrivato. Ha anche avvertito che, anche se le famiglie e le imprese diminuiscono i consumi, non c’è alcuna garanzia di un modo “infallibile” per prevenire la carenza di gas.

Mueller ha affermato che queste tre condizioni devono essere soddisfatte affinché il paese possa superare l’inverno: la Germania deve importare più gas naturale; le forniture di gas dei vicini della Germania devono rimanere stabili; e ogni individuo deve ridurre drasticamente il consumo di gas.

Non è casuale

Il 21 marzo scorso ho pubblicato questo articolo: “

In autunno si sapeva della crisi di luce e gas

L’articolo parla di uno spot pubblicitario mandato in onda in Germania già ad ottobre del 2021. In questo spot si vede una nonnina che spiega ad amici e nipoti come difendersi dal freddo, in caso di una crisi energetica (mancanza quindi di luce e gas). Ebbene, questa profezia sembra potersi avverare a distanza di un anno. 

Per chi se lo fosse perso, ricondivido il video:

Bene, se anche tu stai pensando la stessa cosa, sappi che la risposta è si. Siamo all’inizio del Great Reset e… non è casuale!

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Credi che la causa di questa crisi energetica sia davvero dovuta alla guerra in Ucraina? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
1
+1
0
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x