La “modalità sicurezza” di Twiter non convince proprio tutti…

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
2
+1
0
+1
0
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0

I primi di settembre, la piattaforma sociale Twitter ha lanciato una nuova funzione che avrebbe lo scopo di “ridurre le offese”. Secondo Damian Wilson, un noto giornalista del regno Unito, questa funzione non sarebbe altro che l’ennesimo meschino mezzo per censurare i personaggi “scomodi”. 

Quello che leggerai qui di seguito è un articolo (tradotto) del 2 settembre del sito rt.com e l’autore esprime il suo parere e i suoi dubbi circa la nuova “modalità sicurezza” di Twiter. Buona lettura.


Autore: Damian Wilson

Twitter ha deciso di nobilitare la libertà di parola con un nuovo pulsante “Modalità di sicurezza”, che potrebbe ridurre l’offesa. Esattamente cosa significa “reato” dipende dal gigante della tecnologia.
Qualcosa su Twitter mi ha irritato a lungo, non tanto la piattaforma in sé, ma la compiaciuta ipocrisia di un gruppo di nerd della tecnologia che adottano l’altura morale sull’inalienabile diritto alla libertà di parola.
Non sto parlando solo di Jack Dorsey e dei suoi compagni della Silicon Valley che hanno bloccato l’account sui social media di Donald Trump, ma del loro approccio febbrile, ipocrita e ipocrita nell’imporre i propri valori nel giudicare ciò che dovrebbe e non dovrebbe essere permesso di dire all’interno delle loro app software.
Ora, usando il pretesto di “Sicurezza” – voglio dire, dammi una pausa – Twitter ha annunciato una nuova “Modalità di sicurezza” che bloccherà automaticamente, per sette giorni, “gli account che aggiungono risposte indesiderate, Quote Tweet e menzioni ai tuoi convos.” Sette giorni. Faccina sorridente con emoji lacrime.

In primo luogo, se le risposte o le menzioni indesiderate su Twitter sono il genere di cose che ti rovinano la giornata, allora potrei suggerire, mio ​​piccolo amico fiocco di neve, che i social media non sono il posto che fa per te. E se credi che la tua vita sarà migliorata perché hai scelto di attivare la “Modalità di sicurezza”, allora più ti imbrogli per esserti iscritto all’ultima tecnologia che nega implicitamente il diritto alla libertà di parola.
Perché Twitter ha trasformato l’offesa in un problema di matematica. Nessuno sta effettivamente leggendo i tuoi tweet o le tue risposte per capire se l’offesa è stata causata – intenzionalmente o meno – no, come ha spiegato un senior product manager, “Quando la funzione è attivata nelle tue Impostazioni, i nostri sistemi valuteranno la probabilità di un risultato negativo coinvolgimento considerando sia il contenuto del Tweet sia la relazione tra l’autore del Tweet e il replicante.”
Leggi anche:
I nostri sistemi, eh? Che tipo di sistemi sono? E che tipo di dati cercheranno, analizzeranno, conserveranno e utilizzeranno in futuro? Un solo clic su un piccolo pulsante verde sul telefono può cambiare per sempre il tuo rapporto con Twitter e il modo in cui ti prendono di mira con le loro insidiose promozioni. Pensaci.
Quel clic fatale potrebbe anche far saltare fuori dall’acqua una vera relazione da uomo a uomo. Il bot di Twitter decide che sei stato offeso e l’autore del reato che identifica viene cestinato per sette giorni. Anche se puoi sbloccare, è troppo tardi, il danno è fatto. Sono stati ritenuti “abusivi” prima che Twitter venisse in soccorso e fossero messi a tacere. Ora devi raccogliere i pezzi.
Sembra meschino, ma è la tata rigorosa e disapprovante che ti guarda alle spalle che prende la mia capra. Nessuno ha votato per nessuno su Twitter per monitorare il discorso pubblico sulla giustizia sociale ed è esattamente dove sai che prenderanno di mira i loro bot. Le discussioni su razza, genere e persino sui cambiamenti climatici molto probabilmente saranno giudicate nei termini di Twitter, la conversazione manipolata da un algoritmo in modo che le voci che si offendono maggiormente prevalgano nel dibattito e quelle che dissentono siano semplicemente etichettate come “offensive” e messe a tacere.
Chiunque abbia mezzo grammo di buon senso imparerà presto che ci sono modi di parlare degli argomenti della teoria critica che ti metteranno nei guai e causeranno il blocco del tuo account Twitter per sette giorni, quindi semplicemente non ne parleranno in termini che probabilmente attireranno il tipo sbagliato di attenzione. O forse nemmeno parlarne affatto. Sottile ma serio, soprattutto se ti piace la libertà di espressione.
L’ultima innovazione di Twitter non è tanto una “Modalità di sicurezza” quanto un interruttore “Libera voce”. Ignorare il pulsante significa che probabilmente ti imbatterai in qualcuno che non è d’accordo con il tuo punto di vista, offende la tua sensibilità e forse insulta anche i tuoi genitori. È la vita.
Accendilo e potresti anche spegnere le luci, tirare le tende, nasconderti dietro il divano e succhiarti il pollice piagnucolando “Mamma!” Non è un modo di vivere.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Sei d’accordo con la disamina del giornalista Wilson? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
2
+1
0
+1
0
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo



Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona Adblock del tuo browser

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 1a.jpeg

Clicca su Sospendi su questo sito

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 2a.jpeg

Ora l’icona di Adblock ora è diventata verde.

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 😀

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x