Fuochi d’artificio: alcuni consigli per fotografarli al meglio

Condividi l'articolo

I fuochi d’artificio producono uno spettacolo abbagliante, ma non sempre facile da afferrare. È comunque possibile ottenere un ottimo risultato anche con uno smartphone. Location, ambientazione, applicazioni dedicate… Ecco come immortalare il 14 luglio.

Finalmente le restrizioni sono diminuite e in molte città del sud Italia si torna a festeggiare nelle feste patronali, matrimoni e quant’altro. I fuochi d’artificio restano tuttora uno spettacolo affascinate ma difficile da fotografare. La qualità dei sensori dei nostri smartphone è tuttavia notevolmente migliorata sugli ultimi modelli ed è ora possibile ottenere un’ottima resa con alcuni alcuni piccoli suggerimenti che riporterò in questo articolo.

Trova la posizione giusta
  • Anche se è difficile evitare la folla, assicurati di avere abbastanza spazio in modo da non avere una testata o un ramo di un albero che sporga davanti all’obiettivo durante l’intero spettacolo.
  • Stai il più lontano possibile da altre fonti di illuminazione (lampione, insegna di bar o ristorante, pannello luminoso).
  • Posizionatevi con il vento alle spalle, in modo da non essere invasi dai fumi dopo pochi minuti. Per lo stesso motivo, è meglio scattare più foto possibili all’inizio dello spettacolo, quando il cielo è ancora sereno.
  • Pensa alla composizione della foto: uno specchio d’acqua produrrà un effetto di riflessione che può sublimare i fuochi d’artificio.
Ricordati di posizionarti sottovento, altrimenti verrai rapidamente invaso dal fumo. 
© Sergiu Jurca, Unsplash
 
Porta un treppiedi

Difficile rimanere perfettamente fermi mentre si scatta una foto, soprattutto perché le foto notturne richiedono generalmente un lungo tempo di esposizione (alcuni secondi). Per ottenere foto nitide, si consiglia quindi vivamente di utilizzare un treppiede su cui montare il telefono.

Ci sono treppiedi pieghevoli piccoli e facili da trasportare che partono da meno di cinque euro (da appoggiare su una parete o su una ringhiera ) o quindici euro (per modelli da appoggiare a terra). Fai attenzione a tenere il telefono dritto. Alcuni treppiedi sono dotati anche di un telecomando Bluetooth per l’attivazione remota.

Qualora tu non disponessi di un supporto allora puoi provare a mettere il cellulare appoggiato di qualche superficie (tipo un muretto o il cofano di un auto).

La modalità Pro (qui su Huawei Mate 20) consente di regolare le impostazioni della fotocamera. © DR
Scegli le impostazioni giuste
  • Disattiva il flash: essendo i fuochi d’artificio a diverse decine o centinaia di metri di distanza, non vi servirà.
  • Niente zoom! Sulla maggior parte degli smartphone, lo zoom digitale riduce semplicemente le dimensioni dello scatto. Quindi rischi di finire con una foto pixelata. Inoltre, i fuochi d’artificio devono far parte di un ampio angolo di campo, anche se ciò significa poi ritagliare la foto.
  • Alcuni smartphone hanno una modalità notturna o fuochi d’artificio: non esitare ad utilizzarla.
  • Se hai la possibilità di regolare la sensibilità, scegli un ISO il più basso possibile (ISO 100 o 200). Questo di solito si traduce in un tempo di esposizione più lungo, ma se stai usando un treppiede va bene.
  • Disattiva la modalità HDR, che combina foto successive e rallenta le riprese. Con scene che cambiano rapidamente come fuochi d’artificio, l’effetto è disastroso. D’altra parte, la modalità burst può essere interessante in quanto non sempre sappiamo quando scoppieranno i fuochi d’artificio; sarai in grado di mantenere la foto migliore
Alcune applicazioni consentono l’accesso a modalità di scatto personalizzate. © Fotocamera manuale: DSLR – Camera Professional, Play Store
Scarica un’applicazione dedicata

Se il tuo smartphone non offre la modalità Pro o Manuale, è possibile scaricare un’applicazione di terze parti per mettere a punto i parametri e aggiungere molte funzioni (controllo dell’esposizione, velocità dell’otturatore, profondità di campo, scatto) da remoto…).

Su iPhone, prova ad esempio ProCamera, Manual, Halide o DSLR Camera. Su Android puoi optare per Open Camera, Camera HD o Footej Camera 2.

IMPORTANTE: a seconda del modello del tuo smartphone, non tutte le funzioni saranno necessariamente disponibili.

Se il tuo smartphone ha una buona risoluzione (4K fortemente consigliato), puoi effettivamente filmare l’intero spettacolo pirotecnico e poi estrarre le acquisizioni fotografiche dei momenti migliori tramite screenshot. Io ad esempio utilizzo questo espediente per andare sul sicuro. 

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è stata utile questa guida su come fotografare al meglio i fuochi d’artificio con il tuo smartphone? Fammi sapere che ne pensi lasciando un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per altre domande, informazioni o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].


Condividi l'articolo



Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi l'articolo

Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona Adblock del tuo browser

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 1a.jpeg

Clicca su Sospendi su questo sito

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 2a.jpeg

Ora l’icona di Adblock ora è diventata verde.

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 😀


Condividi l'articolo
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x