News

Gli scienziati provano a sconfiggere il cancro con i “semi” magnetici

Condividi l'articolo

Un altro importante passo potrebbe aiutare la medicina a sconfiggere il male del secolo.

Uno sviluppo promettente è stato presentato dai ricercatori del London College o potrebbe dare speranza alla lotta contro il cancro. Gli scienziati hanno sviluppato speciali “semi” magnetici che, una volta penetrati nei tumori, hanno distrutto il tessuto canceroso. Il metodo dovrebbe essere particolarmente utile nel caso di tumori cerebrali difficili da raggiungere.

Per applicare il loro sviluppo, il team ha utilizzato uno scanner MRI e il metodo dell’ipertermia magnetica. L’essenza dell’idea è utilizzare particelle magnetiche posizionate correttamente nel corpo per riscaldare intere cellule tumorali, uccidendole e non danneggiando il tessuto sano circostante.

Gli scienziati hanno definito il loro sviluppo “ablazione guidata da immagini mininvasiva” (MINIMA). Uno speciale termoseme magnetico con un diametro fino a 2 mm viene diretto al sito del tumore utilizzando uno scanner MRI. Quindi si riscalda e distrugge la cellula cancerosa.

Leggi anche:

I primi test sui topi hanno mostrato che era possibile dirigere palline di metallo in miniatura nella posizione desiderata nel corpo con una precisione di 0,3 mm.

“Ora possiamo visualizzare e spostare il termoseme in tempo reale attraverso il cervello usando uno scanner MRI. Poiché la risonanza magnetica viene già utilizzata per definire i confini del cancro, il seme può essere spostato con precisione in modo da non cadere nel tessuto sano circostante. Può quindi essere riscaldato per distruggere il cancro. Questo combina terapia e diagnostica in un unico dispositivo, creando una classe completamente nuova di radioterapia”, ha affermato l’autore senior dello studio, il professor Mark Litgo.

Il team ritiene che il metodo MINIMA aiuterà nella lotta contro i tipi di cancro al cervello difficili da raggiungere e aggressivi, nonché altri tipi di tumori che richiedono una terapia minimamente invasiva. 

Gli sviluppatori hanno in programma di aggiornare la loro tecnologia e rimodellare il “seme” magnetico in modo che agisca come un piccolo bisturi da taglio. Può essere diretto attraverso i tessuti. Ciò consentirà ai chirurghi di eseguire operazioni controllate a distanza e di rivoluzionare la chirurgia non invasiva.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Hai trovato interessante questo articolo? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 3 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
studyvent
studyvent
1 anno fa

I have read this in a studyvent thesis.It can be directed through the tissues. This will enable surgeons to perform remotely controlled operations and revolutionize non-invasive surgery.

studyvent
studyvent
1 anno fa

I have read this in a studyvent thesis.It can be directed through the tissues. This will enable surgeons to perform remotely controlled operations and revolutionize non-invasive surgery.

GuruHiTech
GuruHiTech
Reply to  studyvent
1 anno fa

Exactly 🙂

4
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: