News

MPA e ACE sequestrano oltre 3.000 domini di siti pirata

Condividi l'articolo

L’Alliance for Creativity and Entertainment (ACE) e la Motion Picture Association (MPA) hanno sequestrato più di 3.000 domini di siti pirata, raggiungendo così livelli record di azione di contrasto. Tuttavia, il numero potrebbe aumentare in modo esponenziale a causa del continuo sforzo delle due organizzazioni nel contrastare la pirateria online.

ACE regolarmente annuncia la chiusura di siti pirata, ma le informazioni divulgate al pubblico possono variare a seconda dei casi. I dettagli sugli accordi di risoluzione e i nomi degli operatori dei siti sono spesso rari. In molti casi, nemmeno i nomi di dominio delle piattaforme chiuse vengono menzionati in modo specifico.

Ciò che rende interessante questa situazione è il fatto che ACE non rilasci informazioni ufficiali riguardo alle azioni di contrasto che potrebbero essere state riuscite ma non comunicate. La complessità del panorama della pirateria implica che molte azioni di contrasto rimangano sconosciute al pubblico.

Leggi anche:

Un aspetto particolare riguarda una nuova serie di domini che reindirizzano al portale di ACE senza menzionare l’MPA come proprietario del dominio. Alcuni di questi domini, come watchgameofthrones.co e watchfriendshd.com, non utilizzano nemmeno i server DNS dell’MPA. Tuttavia, questo potrebbe cambiare in futuro.

Alcuni domini acquisiti di recente includono typhoonlabs.tv e typhoonlabs.net, entrambi di proprietà dell’MPA e con server DNS nel settore cinematografico. Tuttavia, l’MPA è stato elencato come nuovo proprietario solo nel novembre scorso, nonostante i domini fossero ancora assegnati ai server DNS del precedente proprietario.

La crescita della collezione di domini dell’MPA è notevole a causa del grande numero acquisito. Questo è il risultato dell’aumento del numero di domini utilizzati dai siti pirata, che spesso ne hanno molti per scopi come la ridondanza e l’oscuramento.

Alcuni dei domini più famosi controllati dall’MPA, come isohunt.com e hotfile.com, si distinguono per la loro storia e sono facilmente identificabili tra gli oltre 3.000 domini sequestrati. Tuttavia, è probabile che la situazione cambi nel tempo.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Ti è piaciuta questa notizia? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo guruhitech@yahoo.com.

+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
(Visited 203 times, 1 visits today)
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments