Perché Apple ha inserito il “notch” anche su MacBook?

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Scopriama cosa servirà questa nuova “tacca” inserita sui nuovissimi portatili di Apple.

Introdotti il ​​18 ottobre, i MacBook Pro 14 e 16 hanno ricevuto molti miglioramenti, il più discusso è il notch nel display. Apple ha spiegato che ciò è necessario per ridurre la cornice superiore. Ma i “bang” possono essere utili non solo per questo.

Per la prima volta, una tacca nel display è apparsa agli albori dell’era degli smartphone senza cornice. L’Essential Phone è stato il primo dispositivo notch, ma sei mesi dopo è stato introdotto l’iPhone X. Si è rivelato essere il trendsetter per i prossimi anni.

Questo formato non è stato utilizzato nei laptop fino a questo momento: per ridurre lo spessore del telaio superiore, i produttori di solito nascondevano la webcam in uno dei pulsanti funzione.

Leggi anche:

Il notch del MacBook Pro (2021) nasconde una fotocamera FaceTime HD. Per la prima volta, è dotato di risoluzione 1080p, apertura f/2.0 ed è dotato di algoritmi di apprendimento automatico per migliorare la qualità di foto e video. Viene fornito anche un LED per indicare che la telecamera è accesa. Ma questo è tutto. Non c’è hardware aggiuntivo come il sistema Face ID nella tacca. Ma la cornice superiore è del 60% più sottile.

È davvero necessario?

Sicuramente a Cupertino hanno deciso in questo modo di distinguere il loro laptop dal resto, come è successo con gli smartphone (prima dell’iPhone X, tutti i dispositivi dal lato anteriore sembravano uguali).

I produttori di laptop hanno imparato da tempo a copiare il design del MacBook, quindi la tecnologia “mela” poteva essere identificata solo dal logo sul coperchio. Ma il ritaglio chiarirà ancora una volta che il proprietario del computer ha speso soldi per un gadget Apple di fascia alta.

A meno che, ovviamente, i fornitori non inizino a incorporare massicciamente “bang” nei loro dispositivi. Il che è improbabile: Windows, a differenza di macOS, non sa come gestire tali elementi sullo schermo. Tuttavia, Android è stato rapidamente adattato alle nuove tendenze del design. Se i marchi cinesi faranno la differenza, Microsoft dovrà corrispondere.

Il ritaglio cambierà qualcosa nella tecnica di Apple?

Molto probabilmente, i sensori TrueDepth per il sistema di riconoscimento facciale appariranno un giorno nel MacBook Pro. Il fatto che tra un paio d’anni Face ID arriverà su tutti i modelli Apple con schermo è stato riportato dai giornalisti di Bloomberg. Ci sono anche brevetti per notebook che coprono tecnologie simili. Pertanto, resta solo da aspettare che i blogger inizino a smontare le scocche degli attuali MacBook. Scopriremo così se c’è spazio libero nell’area della tacca in cui TrueDepth può adattarsi in futuro.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Credi che il grande successo di MacBook Pro sia giustificato? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Adblock Detected

Usi Adblock? E io come faccio a campare? 😥 Per favore, disabilitalo per questo sito! 🙏

Refresh Page
0
Would love your thoughts, please comment.x