Twitter pagherà oltre 800 milioni di dollari per risolvere una class action

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
1
+1
0

Il social network potrebbe non essere l’unico a dover sborsare forti somme di denaro. All’orizzonte potrebbero arrivare multe salate anche per Facebook…

Twitter ha accettato di pagare 809,5 milioni di dollari per risolvere una class action presentata dagli azionisti nel 2016. Gli investitori hanno affermato che Twitter ha mascherato il rallentamento della crescita della società mentre i dirigenti tra cui l’ex CEO Dick Costolo e i co-fondatori Evan Williams e Jack Dorsey (l’attuale CEO) hanno venduto azioni “per centinaia di milioni di dollari in profitti interni”.

I querelanti hanno affermato che Twitter stava monitorando gli utenti attivi giornalieri (DAU) come metrica chiave per il coinvolgimento all’inizio del 2015, ma riportava ancora i dati mensili sugli utenti attivi. La misurazione DAU indicava che il coinvolgimento stava diminuendo o rimanendo piatto, secondo la causa.

Twitter afferma che l’accordo proposto, che un tribunale deve ancora approvare, “risolve tutte le rivendicazioni avanzate contro Twitter e gli altri imputati nominati senza alcuna ammissione, concessione o constatazione di colpa, responsabilità o illecito da parte della società o di qualsiasi imputato”. Twitter e tutti gli individui nominati come imputati nella causa hanno negato qualsiasi illecito. La causa accusava Twitter e i suoi dirigenti di aver violato il Securities Exchange Act del 1934.

La società prevede di utilizzare la liquidità disponibile per l’insediamento. Si prevede di pagare la somma entro la fine dell’anno.

Leggi anche:

Nel rapporto sui guadagni del quarto trimestre 2018, Twitter ha iniziato a segnalare gli utenti attivi giornalieri monetizzabili medi (mDAU). Ha detto che era l’unica metrica di coinvolgimento che avrebbe rivelato agli investitori in futuro, in parte perché è un riflesso più accurato di come sta facendo soldi dagli utenti.

Cosa bolle in pentola?

Questa notizia è balzata alla mia attenzione grazie al mitico Cesare Sacchetti, proprietario del sito lacrunadellago, il quale ha condiviso un post molto interessante, come sempre, nel suo canale Telegram. Ecco cosa ne pensa:

Twitter ha raggiunto un accordo stragiudiziale per risarcire con la cifra di 850 milioni di dollari alcuni investitori ai quali Dorsey aveva fornito informazioni errate sulle prestazioni della sua piattaforma. L’amministratore delegato di Twitter ha preferito evidentemente pagare questa astronomica cifra per evitare danni ancora maggiori. Questo è solo l’inizio. La bomba vera deve ancora esplodere. La bomba vera è la causa di Trump contro Dorsey e Zuckerberg. Il prossimo risarcimento da centinaia di milioni di dollari può mandare in bancarotta il regime dei social.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questa vicenda? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
1
+1
0

Condividi l'articolo



Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona Adblock del tuo browser

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 1a.jpeg

Clicca su Sospendi su questo sito

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 2a.jpeg

Ora l’icona di Adblock ora è diventata verde.

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 😀

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x