USA: gli hacker hanno mandato in tilt diversi siti di compagnie aeree

Condividi l'articolo

Cosa c’è dietro al blackout dei siti di compagnie aeree statunitensi? Casualità o è solo un antipasto del tanto temuto Cyber Polygon? 

I siti web di alcune delle più grandi compagnie aeree statunitensi sono andati in crash oggi, poche ore dopo che i presidenti Joe Biden (USA) e Vladimir Putin (Russia) hanno discusso di porre fine agli attacchi informatici. Davvero una buffa coincidenza. Secondo Down Detector, i siti delle compagnie aeree di Southwest, United, Delta e American Airlines sono tutti bloccati, con grave disagio per migliaia di viaggiatori. Migliaia di utenti hanno segnalato questa mattina problemi di accesso ai siti web delle principali compagnie aeree.

Questo ingente blackout è avvenuto dopo che Biden ha avvertito la Russia di porre fine agli attacchi informatici su infrastrutture “off-limits” – mentre Putin ha affermato che “gli Stati Uniti sono dietro la maggior parte degli hack”. Biden ha anche affermato che i due presidenti avranno ulteriori colloqui sulla ricerca di criminali che effettuano attacchi ransomware dopo il loro incontro di mercoledì a Ginevra.

Biden ha detto ai giornalisti che 16 tipi di infrastrutture critiche dovrebbero essere vietati agli attacchi informatici, “punto”. Ha detto che include il settore dell’energia e dell’acqua.

Leggi anche:

Il fatto è accaduto dopo che un attacco ransomware a maggio contro uno dei più grandi operatori di oleodotti negli Stati Uniti ha costretto la chiusura delle forniture di carburante a gran parte della costa orientale per quasi una settimana. Quell’attacco è attribuito a una banda criminale russa.

La Russia non ha collaborato alle indagini penali sui ransomware e non ha estradato i sospetti negli Stati Uniti.

Blackout della compagnia aerea Southwest
Durante la sua conferenza stampa di mercoledì, Putin ha affermato senza fondamento che gli Stati Uniti sono dietro la maggior parte degli hack.

“Da fonti americane, ne consegue che la maggior parte degli attacchi informatici nel mondo vengono effettuati dal regno cibernetico degli Stati Uniti”, ha detto Putin.

Al secondo posto c’è il Canada. Poi due Paesi dell’America Latina. Segue la Gran Bretagna. La Russia non è nell’elenco dei Paesi da cui — dal cui cyberspazio — vengono effettuati la maggior parte dei vari attacchi informatici.

Leggi anche:

Mentre gli Stati Uniti, il Canada e la Gran Bretagna si impegnano tutti nello spionaggio informatico, gli attacchi informatici più dannosi mai registrati provengono da hacker russi sostenuti dallo stato o da criminali ransomware di lingua russa che operano impunemente in Russia e nelle nazioni alleate.

Quali compagnie verranno prese di mira in futuro?

Gli attacchi informatici che di recente hanno causato i danni maggiori provengono da ransomware seminati e attivati ​​da bande criminali di lingua russa che godono di un porto sicuro in Russia e nelle nazioni alleate e i cui membri hanno talvolta colluso con i servizi di sicurezza russi.

La piaga globale del ransomware che ha causato decine di miliardi di dollari di danni negli ultimi 18 mesi – colpendo un’azienda, un ospedale, una scuola o altri bersagli ogni otto minuti – è stato un grosso problema per Biden al vertice.

Il mio parere

I siti di queste compagnie aeree sono tornati online dopo diverse ore ma ci si chiede cosa potrà succedere se un domani verranno attaccati altri siti di trasporti o di catene alimentari, che poi è quello che secondo alcuni esperti, dovrebbe accadere dal prossimo 9 luglio. C’è chi consiglia di fare scorta di provviste alimentari a lunga scadenza per evitare di ritrovarsi senza cibo. 

Sarà davvero così grave il danno che potrebbe causare un attacco hacker a livello globale? Purtroppo si…

Fonte

Segui guruhitech su:
Esprimi il tuo parere!

Credi che questo attacco ai principali siti di compagnie aeree statunitensi sia casuale o ha a che fare con il famoso Cyber Polygon? Fammi sapere che ne pensi lasciando un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso.

Per altre domande, informazioni o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].


Condividi l'articolo



Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi l'articolo

Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona Adblock del tuo browser

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 1a.jpeg

Clicca su Sospendi su questo sito

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 2a.jpeg

Ora l’icona di Adblock ora è diventata verde.

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 😀


Condividi l'articolo
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x