Parallels 17.1 offre il supporto per macOS Monterey e Windows 11

Condividi l'articolo

Che ne pensi?
+1
0
+1
2
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Il nuovo aggiornamento ti consente di virtualizzare i nuovi sistemi operativi di Microsoft e macOS.

Microsoft ha aggiornato i requisiti di sistema per Windows 11 che ha causato una certa confusione all’interno della propria base di utenti, con alcuni online che hanno espresso la loro frustrazione per non essere in grado di eseguire il nuovo sistema operativo anche su apparecchiature perfettamente abbinate.

Uno dei requisiti principali è il TPM 2.0, che ha reso più difficile per il software di virtualizzazione eseguire Windows 11.

L’ultima versione di Parallels aggiunge finalmente il pieno supporto per Windows 11, rendendo più semplice per gli utenti Apple l’installazione del nuovo sistema operativo sui propri dispositivi.

Allo stesso tempo, Parallels 17.1 aggiunge anche il supporto macOS Monterey per i dispositivi Apple con chip M1. M1 è il chip di prima generazione di Apple basato su un’architettura ARM personalizzata.

Leggi anche:

Le ultime modifiche ai requisiti di sistema per Windows 11 richiedono un computer, sia fisico che virtuale, con un chip TPM installato. Poiché le macchine virtuali continueranno a funzionare finché i requisiti hardware sono soddisfatti, Parallels Desktop 17 (dalla versione 17.1.0) abiliterà il chip TPM virtuale per impostazione predefinita per tutte le macchine virtuali che devono averlo ”spiega Parallels.

Windows 11 in fase di distribuzione

Windows 11 può quindi essere installato sia sui nuovi Mac Intel, ma anche su dispositivi dotati di chip M1. Sui computer Apple Mac con chip M1, per tutte le macchine virtuali Windows 10 e Windows 11 nuove ed esistenti. Poiché le build di Windows 10 Insider Preview scadono alla fine, ti consigliamo di aggiornare una VM Windows 10 Insider Preview a una VM Windows 11 Insider Preview il prima possibile. Migliorerà anche la compatibilità con le “normali” applicazioni Windows (basate su Intel) ”, ha spiegato l’azienda. Parallels Desktop può essere utilizzato per installare Windows 11 e abilitare il chip TPM virtuale per impostazione predefinita.

Windows 11 è in fase di implementazione sui dispositivi di produzione, con Microsoft che prevede di completarlo entro l’estate 2022.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Sei felice di poter virtualizzare anche Windows 11 e macOS Monterey sul nuovo Parallels 17.1? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

Che ne pensi?
+1
0
+1
2
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0

Condividi l'articolo



Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Stai visitando il sito con Adblock In questo modo rendi inutile il mio lavoro. Se ci tieni al nostro futuro, per favore disabilita Adblock!
You are visiting the site with Adblock (This will make my work useless). If you care about our future, please disable Adblock!

Clicca con il tasto destro del mouse sull’icona Adblock del tuo browser

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 1a.jpeg

Clicca su Sospendi su questo sito

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 2a.jpeg

Ora l’icona di Adblock ora è diventata verde.

Aggiornando la pagina ora potrai navigare liberamente su guruhitech.com. Grazie! 😀

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x