C’è l’Italia dietro al progetto delle batterie all’idrogeno

Condividi l'articolo

Il produttore italiano di elettrodi De Nora e Green Energy Storage (GES) hanno dichiarato mercoledì di aver stabilito una partnership per lo sviluppo di un prototipo di batteria all’idrogeno.

Le aziende hanno affermato che costruiranno una piattaforma per testare, sviluppare e ottimizzare la batteria, che è in una fase di pre-industrializzazione.

La partnership si concentrerà, tra le altre cose, sul rendere la batteria più potente, duratura e rispettosa dell’ambiente e sull’accelerazione della sua convalida pre-commerciale.

De Nora si è appena quotato e ha iniziato a negoziare alla borsa di Milano il 30 giugno. 

Leggi anche:

Fondato nel 1923, il gruppo è leader nella produzione di elettrodi per dispositivi come batterie ricaricabili e realizza anche sistemi per la filtrazione dell’acqua e il trattamento delle acque reflue, nonché componenti per la produzione di idrogeno verde.

GES, una PMI italiana, produce batterie all’idrogeno basate su una piattaforma tecnologica ibrida gas-liquido.

Ha affermato di aver ricevuto 53 milioni di euro (53 milioni di dollari) dall’Unione Europea e dal governo italiano per la ricerca e lo sviluppo nel settore delle batterie.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi di questo progetto delle batterie all’idrogeno? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
4
+1
0
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating

Rispondi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x