Un chip cerebrale permette di utilizzare una sedia a rotelle e di giocare ai videogiochi

Condividi l'articolo

La compagnia Blackrock Neurotech ha impiantato con successo un chip su un paziente con una grave lesione al midollo spinale. Ora egli è in grado di collegarsi direttamente ai computer, controllare i robot manipolatori e le carrozzine per disabili, e persino giocare ai videogiochi. Inoltre, l’uomo ha riacquistato le sensazioni che aveva perso. Tutto questo è stato possibile grazie alla lettura dei segnali cerebrali.

Nathan Copeland, un giovane che ha subito una grave lesione al midollo spinale in un incidente automobilistico nel 2004, ha ottenuto una feedback sensoriale attraverso la microstimolazione intracorticale, che gli ha permesso di interagire in modo nuovo con l’ambiente circostante. Egli è stato uno dei primi partecipanti al programma Blackrock Neurotech, a cui è stato impiantato il NeuroPort Array già nel 2014. Il dispositivo ha accesso ai pensieri dell’utente attraverso 100 microaghi, che leggono i segnali elettrici prodotti dal cervello e poi decodificati attraverso l’apprendimento automatico.

Leggi anche:

Il chip consente di eseguire compiti complessi, come l’uso del computer o anche il disegno. Tuttavia, ci sono importanti considerazioni etiche e normative che devono essere risolte prima che l’impianto possa essere utilizzato al di fuori del laboratorio. Ma non ci sono dubbi che il NeuroPort Array possa migliorare significativamente la vita delle persone con paralisi e altri disturbi motori.

La visione a lungo termine dell’azienda è quella di rendere l’impianto così accessibile e comune per le persone con paralisi come i pacemaker per le persone con problemi cardiaci.

Fonte

Ti potrebbe interessare:
Segui guruhitech su:

Esprimi il tuo parere!

Che ne pensi dei chip cerebrali? Lascia un commento nell’apposita sezione che trovi più in basso e se ti va, iscriviti alla newsletter.

Per qualsiasi domanda, informazione o assistenza nel mondo della tecnologia, puoi inviare una email all’indirizzo [email protected].

+1
0
+1
0
+1
1
+1
0
+1
0
+1
0
+1
0
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: